NATALIA ALVAREZ: COMMISSARIA NID PLATFORM 2017

Ad un/a giovane coreografo/a italiano/a direi: crea la tua rete, fatta di persone diverse e rimani in contatto con il resto del mondo, per sapere ciò che accade oltre i confini del tuo Paese.

NATALIA CASORATI: COMMISSARIA NID PLATFORM 2017

Sarebbe importante immaginare una sorta di “travel bursary” per sostenere i viaggi delle compagnie più giovani. Favorire la capacità imprenditoriale degli artisti, spingendoli a trovare modalità di autopromozione

ANGELA FUMAROLA: COMMISSARIA NID PLATFORM 2017

Cosa consiglierei a un giovane coreografo o danzatore? Di essere curioso e di non temere l’ignoto, di indagare con il corpo le tecniche più strane o lontane culturalmente, nulla è inutile.

Gordana Vnuk: commissaria NID Platform 2017

Sii te stesso. Sii indipendente. Abbi il coraggio di rischiare. Non imitare ciò che fanno gli altri solo perché hanno successo nei circuiti dei festival.

Le novità di NID Platform 2017: intervista a Walter Mramor

L’edizione di Gorizia sarà una grande festa della danza a cui tutta la città prenderà parte. Stiamo lavorando perché l’evento non rimanga estraneo al tessuto culturale e sociale cittadino.

Pier Giacomo Cirella, commissario NID Platform 2017

Cosa mi aspetto dalle compagnie e dagli spettacoli che si proporranno per NID 2017? Emozioni e soprattutto molta danza. Non mi piacciono i “manichini”.