amən

EM+ / Emanuele Rosa e Maria Focaraccio

concept, coreografia, performance  EM+ / Emanuele Rosa e Maria Focaraccio
musiche Johann Sebastian Bach – musiche originali Stella Sesto 
realizzazione costumi Veronica Bracaccini 
luci Cristina Spelti con il supporto artistico di Armando Rossi, Sara Pennella  

coproduzione C&C Company, S’ALA spazio per artist+ con il sostegno di Étape Danse – progetto supportato da Fabrik Potsdam, Bureau du Théâtre et de la Danse à Berlin, La Briqueterie CDCN du Val-De-Marne e Mosaico Danza / Festival Interplay, in partnership con Lavanderia a Vapore / Fondazione Piemonte dal Vivo e Torinodanza Festival / Fondazione Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale con il sostegno di MiC e SIAE, nell’ambito del programma “Per Chi Crea” con il sostegno di Teatro Pubblico Pugliese, Teatro Akropolis, Teatro Comunale di Vicenza, Find Festival, all’interno di ResiDance 2023 – azione del Network Anticorpi XL con il sostegno di Hunt Cdc e Alloggiando Art Fest 2023 

amən è una performance che nasce dal tentativo di raccontare come le norme sociali e culturali influenzano e impattano i nostri corpi. 

A partire dalla parola ebraica “amen” – il cui significato è “essere sicuro, vero” – l’opera ricerca il rapporto tra il corpo e la sua autenticità, l’interazione tra apparenza e verità. Dove finisce l’educazione, la cultura, e dove inizia la natura di ognuno?

Tra toni a volte drammatici e a volte ironici, il lavoro coreografico esplora tematiche legate all’identità e alla relazione con l’altro da noi, volendo mettere in discussione le due categorie che stabiliscono il nostro posto nella società: il “maschile” e il “femminile”. 

Nel tentativo di smascherare le pluralità della mascolinità e della femminilità, e le molteplicità dei maschili e femminili che albergano in ognuno di noi, attraverso i linguaggi della danza, del suono e delle videoproiezioni, il lavoro si erge come una preghiera, un viaggio all’interno del sé.

Biografia

Emanuele Rosa e Maria Focaraccio sono uniti nel progetto di pratiche coreografiche EM+.

Il primo lavoro HOW TO _ just another Boléro (2021) è progetto vincitore di Call from the Aisle 2021, selezionato alla Vetrina della giovane danza d’autore 2021 e a dFeria 2023 (San Sebastián, Spagna). 

Il secondo lavoro di EM+, all you need is (2022), è vincitore del Premio TWAIN Direzioni Altre 2022, del Premio del Pubblico a Les Lendemains Qui Dansent 2024 e selezionato alla Vetrina della giovane danza d’autore 2022. 

Nel 2023, Emanuele e Maria vengono selezionat* come artist* di ResiDance XL – azione del Network Anticorpi con il progetto amən. Nello stesso anno entrano a far parte del progetto Crossing the Sea e sono invitat* alla sezione Visiting del progetto europeo Big Pulse nell’ambito del Festival Tanec Praha (CZ). Nel 2024 EM+ è selezionata per il programma di residenze coreografiche Étape Danse.

Teatro Comunale Città di Vicenza