(RE)think
dance.

NID New Italian Dance Platform
Reggio Emilia 10-13 October 2019

NID Platform
Commissione artistica internazionale dell’edizione 2019:

 

Christophe Galent – Les Halles de Schaerbeek (Belgio)

Daniele Sepe – Amat (Italia)

Gerarda Ventura – Anghiari Dance Hub (Italia)

Lanfranco Cis – Festival Oriente Occidente (Italia)

Li Ming – Vice Presidente del “Center for China Shanghai International Arts Festival” (Cina)

Steriani Tsintziloni – Athens & Epidaurus Festival (Grecia)

 

Christophe Galent – Les Halles de Schaerbeek

In oltre trent’anni, Christophe Galent ha operato in tutte le diverse tipologie delle organizzazioni delle arti dello spettacolo in Francia: un Teatro Comunale, un Centro Creativo, una Scena Nazionale. In qualità di segretario Generale di Le Volcan, uno dei più grandi teatri francesi, ha accompagnato allo stesso tempo lo sviluppo, soprattutto internazionale, dell’ OFF Festival di Avignone, di cui ha coordinato gli Stati Generali ed è stato responsabile della programmazione e dell’animazione di tutti i dibattiti pubblici per 7 anni. Come consulente freelance, ha lavorato per organizzazioni esterne alle performing arts, e ha pubblicato o co-diretto diverse opere collettive (L’art en difficultés, Cassandre / Horchamps; Produire la création, con Cantarella, Comolli, Fisbasch, Françon, Jourdheuil, Lagarde, Milin, Mondzain, Tsaï ….), e co-diretto Culture (s): Forze e sfide del XXI secolo.

Membro di commissioni di esperti in Francia e Belgio, correlatore del workshop “Gli artisti e le loro opere: l’alterità come condizione per la creatività” per la conferenza internazionale sul dialogo delle culture e delle religioni (OIF / ISESCO – Fez 2018), dirige da sei anni Les Halles de Schaerbeek, luogo emblematico di Bruxelles, di cui ha sviluppato le capacità produttive, con più di 130 date di tournée nel solo 2018.

Membro del Comitato Artistico Internazionale MASA, è coinvolto, insieme al festival e all’OIF, nel sostenere la formazione tecnica in Africa. Les Halles collabora inoltre con molti giovani artisti attraverso diversi progetti atipici, tra cui la «L’assemblée d’avril», che riunisce ogni anno 60 studenti delle scuole artistiche superiori in Europa e in Africa, o progetti di residenza di gruppo in diversi paesi, in una costante ricerca di rinnovamento delle forme e delle condizioni della creazione culturale, oltre i confini disciplinari ma anche in campo strettamente artistico.

 

Daniele Sepe – Amat

Vicedirettore di AMAT (Associazione Marchigiana Attività Teatrali), Circuito Multidisciplinare di Teatro, Danza, Musica e Circo Contemporaneo della regione Marche.

Lavora per l’ente dal 2005, dopo aver conseguito la Laurea in Lingue moderne Arti e Cultura all’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” con una tesi in Storia del Teatro e dello Spettacolo su “The Rolex Mentor and Protégé Arts Initiative”, programma di collaborazione creativa tra artisti emergenti e grandi maestri nelle arti performative e visive.

Per AMAT si occupa principalmente di programmazione con particolare riferimento alle attività di danza, come responsabile organizzativo del festival Civitanova Danza e coordinatore di azioni a supporto della creatività come residenze e iniziative di promozione affiancate ai calendari teatrali. Dal 2007 è membro del Comitato promotore del network Anticorpi XL.

Partecipa all’ideazione e alla gestione di progetti internazionali e interdisciplinari approvati nell’ambito di Programmi dell’Unione Europea come “Transparent Boundaries” (Programma Cultura 2007-13), “Sparse” (Europa Creativa), “Bando à parte” (Youth in Action) e “Craft” (Erasmus+).

 

Gerarda Ventura – Anghiari Dance Hub

Gerarda Ventura, direttrice artistica di Anghiari Dance Hub, è stata danzatrice per il Comunale di Bologna, l’Arena di Verona e, principalmente, la Compagnia Vittorio Biagi. Nel 1991 ha frequentato il primo corso di management dello spettacolo dal vivo presso l’Università LUISS di Roma, iniziando a lavorare come organizzatrice ed amministratrice per Enzo Cosimi, Adriana Borriello, Paola Rampone e, per il teatro, Giorgio Barberio Corsetti. Nel 1995 ha iniziato a collaborare con la Fondazione Romaeuropa divenendo responsabile dell’Ente di Promozione della Danza per il quale ha tra l’altro curato le tre edizioni della Piattaforma della Danza Contemporanea Italiana. Nel 1999 è stata direttore di produzione per lo spettacolo “Parabola” di Carolyn Carlson per la Biennale di Venezia. Dal 1999 al 2001 è stata responsabile organizzativo della Direzione del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano e dal 2008 è stata consulente alla programmazione del circuito regionale della danza in Umbria per il Teatro Stabile dell’Umbria. Dal 2010 al 2015 è stata coordinatrice del Premio Equilibrio per la coreografia contemporanea italiana, organizzato dalla Fondazione Musica per Roma, con la direzione artistica di Sidi Larbi Cherkaoui. Fondatrice del network internazionale DBM – Danse Bassin Méditerranée, cura progetti dedicati alla danza in partenariato con artisti e strutture del mondo arabo. È stata membro delle Commissioni della Regione Toscana per l’assegnazione di contributi. Per il rapporto 2015 “Io sono cultura” della Fondazione Symbola ha pubblicato l’articolo “Danza, questa sconosciuta” e per la rivista Economia della Cultura n. 1 2016 ha pubblicato l’articolo “La danza contemporanea nel Mediterraneo oggi”. 

 

Lanfranco Cis – Festival Oriente Occidente

Lanfranco Cis è fondatore e condirettore artistico del Festival Oriente Occidente dalla sua fondazione ad oggi.

Dal 1975 al 1985 lavora in qualità di animatore culturale presso il comune di Mori.

Dal 1985 al 1992 fa parte della Commissione teatrale del Comune di Rovereto.

A partire dal 1985 svolge attività in proprio in un’impresa di organizzazione di progetti culturali.

È responsabile artistico di progetti culturali per conto della Provincia Autonoma di Trento e di altre amministrazioni pubbliche, consulente artistico presso la Fondazione Nuovo Teatro di Bolzano e dal 1995 presso il Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento per la programmazione della stagione di danza.

Ha pubblicato due libri sul tema del Teatro Ragazzi per la casa editrice Usher e fatto parte di giurie internazionali in concorsi di danza.

 

Li Ming – Vice Presidente del “Center for China Shanghai International Arts Festival”

Li Ming, Vice Presidente del “Center for China Shanghai International Arts Festival”, è responsabile dei  settori Performance & Exhibition, Resources Development Ticket Office e Rising Artists’ Work, e della “Shanghai Cultural Exchange Company LTD”.

Si occupa di spettacolo in ambito locale e internazionale, per quel che riguarda il repertorio e la creazione, la distribuzione e le tournée e l’organizzazione di eventi culturali. Dal 2004 al 2009 è stato direttore generale della City Dance Company Limited Shanghai. Dal 2009 al 2012 è stato direttore operativo della Shanghai City Performing Arts Company Limited. Contemporaneamente ha curato l’organizzazione di spettacoli quali Swan Lake (spettacolo di danza acrobatica ispirato al celebre titolo del repertorio classico), Farewell to My Concubine, A dream of Red Mansions, la creazione sinfonica originale Shanghai image, lo spettacolo Sea Dream of Nutcracker. Durante il World Expo nel 2010, la Compagnia è stata scelta per la realizzazione di circa 500 iniziative  culturali e spettacoli teatrali. Dal 2004 si è occupato del Concorso China Dance Lotus Award, della settimana del National Theatre of China Shanghai, del Concorso China Shanghai International Ballet Competition, del Music Collection in China’s Shanghai World Expo, solo per citarne alcuni. Ha ottenuto risultati significativi in numerosi paesi nell’ambito del teatro, della danza, delle discipline acrobatiche, partecipando attivamente alla realizzazione di centinaia di spettacoli.

Li Ming, vice presidente del China Shanghai International Arts Festival Center dal 2012, è responsabile del Centro di Sviluppo Arts Festival, Ministero dello Sviluppo delle Risorse, Settore vendita biglietti, Young Artists Plan, e dei progetti volti alla promozione degli scambi internazionali e alla realizzazione di progetti legati alle arti performative. 

 

Steriani Tsintziloni – Athens & Epidaurus Festival

Steriani Tsintziloni è ricercatrice e insegnante di Storia della Danza e dal 2016 cura la programmazione di danza del Festival di Atene ed Epidauro.

Laureata presso la Greek State School of Dance e il Dipartimento di Educazione dell’Università di Creta, ha conseguito la Laurea specialistica in Dance Studies presso l’Università del Surrey, con una borsa di studio della Fondazione Onassis, e ha completato un Dottorato di ricerca in Danza presso l’Università di Roehampton. 

Si è occupata di programmazione e ricerca per il Kalamata International Dance Festival (1998 – 20014), e ha collaborato in progetti artistici ed educativi con Isadora & Raymond Duncan Research Dance Centre (Athens), Greek National Opera, European Dancehouse Network (EDN), Danse Basin Mediterane (DBM), Goulandri Museum of Cycladic Art. 

È stata membro della Commissione per l’assegnazione di fondi per la danza del Greek National Centre for Theatre and Dance, e co-curatrice del Performance Studies International Regional Research Cluster (2011) e dell’EDN Meeting (2015), che hanno avuto luogo entrambi ad Atene.

La ricerca dal titolo “Dancing National Ideologies: Athens Festival and the Cold War” da lei curata insieme al Dr Stacey Prickett (University of Roehampton), è stata sostenuta dal British Academy/Leverhulme small research grant award.