(RE)think
dance.

NID New Italian Dance Platform
Reggio Emilia 10-13 October 2019

NID Platform

Bolero

Gorizia, Kulturni Center Lojze Bratuž, Sabato 21 ottobre 2017, ore 18.00 -

Durata: 15 minuti circa

Coreografo: Loris Petrillo

Interpreti: Lorenzo Di Rocco, Gabriele Vernich, Luca Zanni, Gianmarco Martini Zani, Nicola Cisternino, Giuseppe Iacoi, Boris Desplan, Riccardo Papa

Credits: Maitre de ballet: Bruno Milo Assistenti alle coreografie: Maria Vittoria Feltre e Yoris Petrillo con la collaborazione di Valerio Cassa - House of Awanawaack Realizzazione costumi: Opificio della Moda e del Costume Disegno luci e direttore tecnico: Alessandro Ruggiero Datore tecnico e audio: Orso Casprini Fotografia e Video: Salvatore Abrescia Coproduzione: Compagnia Opus Ballet e Fondazione Teatro Comunale di Modena in collaborazione con: Compagnia Petrillo Danza

Spettacolo

Con la nuova produzione Bolero, Loris Petrillo si mette in relazione con un classico del repertorio ballettistico, estrapolandolo dalla sua collocazione storica e restituendone una lettura contemporanea. Al centro del percorso coreografico c’è la danza fisica di Petrillo che, per questo lavoro, sceglie dei corpi maschili.

Petrillo continua il suo personale percorso di studio estremizzando il repertorio e potenziandone la visione disegnando lo spazio attraverso il corpo maschile,messo al servizio 
di una danza potente,poetica ed ironica.
Bolero è un gioco di ritmi e di intrecci, un lavoro coreografico dove la figura maschile si staglia al centro come collante,misura e ipotesi di una danza sempre più carnale. 
Bolero è inoltre un “ostinato” costante che, come nella musica di Ravel, è segnato da un uso della potenza fisica mai in calare e mai in crescendo, ma sempre sostenuta. I danzatori appaiono come figure ancestrali o forse semplici guerrieri da campo di gara: non a caso dietro ai danzatori appaiono immagini degli indigeni maori impegnati in un Haka.

Guarda il trailer

Coreografo

Loris Petrillo si forma in danza classica e contemporanea tra l’Italia e la Francia. Molto rilevante per la sua formazione di danzatore è l’incontro con Dan Moisev a Parigi, che gli permette di avviare da giovanissimo un’importante carriera come primo ballerino e solista in Italia al Balletto di Toscana.

La sua carriera prosegue per molti anni al Goteborgs Operan Ballet, al Ballet Royale de Wallonie e allo Stadttheatre di Berna. A conclusione della carriera all’estero, torna in Italia dove viene invitato come coreografo da Aterballetto, Teatro Regio di Torino, Teatro di Torino, Teatro Sociale di Rovigo e Compagnia Opus Ballet. Nel 2000 fonda la Compagnia Petrillo Danza per la quale crea un ricco repertorio di opere di impegno sociale, politico e culturale. Dal 2010 a oggi ha collaborato con la Compagnia Opus ballet per le produzioni di “Caravan”, “Il lago dei cigni”, “Bolero” e “Gaite Parisienne”.

Compagnia

La Compagnia Opus Ballet è diretta da Rosanna Brocanello ed ha sede a Firenze.

Sempre aperta a nuove collaborazioni e molteplici spunti artistici, la Compagnia opera in un costante rinnovamento con grande attenzione per la sperimentazione. Evolvendo da basi di danza moderna nella contemporaneità e proponendo un linguaggio comune tra i generi, mantiene costante il forte impatto espressivo e l'alto profilo tecnico.

Fin dalla sua nascita, la Compagnia si avvale della professionalità di alcuni coreografi di fama nazionale ed internazionale quali Loris Petrillo, Patrick King, Peter Mika, Corinne Lanselle, German Jareguie e Vasco Wellenkamp.

Riceve il riconoscimento e il sostegno della Regione Toscana e presenta i suoi spettacoli in molteplici e importanti contesti italiani ed internazionali (teatri,circuiti e festival).

Le produzioni presentate dal 2012 ad oggi h”Il lago dei cigni" di Loris Petrillo, "Otello" di Arianna Benedetti e "La belle de sommeil" di Philippe Talard, realizzata in co-produzione col Grand Theatre de la Ville du Luxembourg, che continuano a riscuotere grande riscontro di pubblico e critica.

Recentemente la Compagnia Opus Ballet ha presentato "Bolero&Gaite Parisienne",una nuova produzione sempre firmata Loris Petrillo. Ha inoltre sostenuto il lavoro sia di coreografi consolidati come Samuele Cardini e Angela Placanica che di autori emergenti come Aurelie Mounier, Maria Vittoria Feltre e Gustavo De Oliveira.

Condividi