(RE)think
dance.

NID New Italian Dance Platform
Reggio Emilia 10-13 October 2019

NID Platform

Pastorale – Open Studios

Fonderia - Via della Costituzione 39, Reggio Emilia - venerdì 11 ottobre e sabato 12 ottobre, dalle ore 9.45

Durata: 20 minuti

Coreografia di: Daniele Ninarello

Interpreti:

Compagnia Daniele Ninarello

Altri crediti:

(Cast e crediti preliminari)

Danza Compagnia Daniele Ninarello Musiche Dan Kinzelman, Dramaturg Gaia Clotilde Chernetich Consulenza Elena Giannotti, Luci Gianni Staropoli, Produzione Codeduomo / Compagnia Daniele Ninarello, Coproduzione Centre Chorégraphique National de Rillieux-la-Pape /Direction Yuval Pick, progetto realizzato all’interno di “Sharing&Moving/International Residencies” con il sostegno di MosaicoDanza/ Festival Interplay e della Fondazione Piemonte dal Vivo/ Circuito Regionale Multidisciplinare di Spettacolo dal Vivo e della Lavanderia a Vapore/ Centro Regionale per la Danza; da KLAP Maison pour la danse – Kelemenis & cie di Marsiglia; Armunia/Festival Inequilibrio, Festival Oriente Occidente / CID Centro Internazionale della Danza. Con il sostegno del Centro di Residenza della Toscana (Armunia Castiglioncello – CapoTrave/Kilowatt Sansepolcro), Fondazione Teatro Comunale di Vicenza, CID Centro Internazionale della Danza di Rovereto, Teatro Akropolis (Genova), Artista residente a progetto presso il Centro Nazionale di Produzione della Danza Scenario Pubblico/CZD una produzione in collaborazione con il Centro Nazionale di Produzione della Danza Scenario Pubblico/CZD Con il supporto di CSC Centro per la Scena Contemporanea. Con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, In collaborazione con AMAT per Civitanova Casa della Danza – progetto di Residenza sostenuto da Regione Marche e Mibac. 

Il progetto è stato realizzato con il contributo di ResiDance XL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’autore coordinata da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino. 

Spettacolo

Il lavoro si direziona nel desiderio di costruire “rituali coreografici esperienziali”. Pastorale è un altrove utopico che si desidera raggiungere, quel luogo in cui siamo unificati con la natura degli eventi, luogo che forse attraverso la danza e il rituale è possibile raggiungere. Il lavoro esplora il tema della Nostalgia dell’unisono, osservando come in ogni nostra operazione di pensiero/azione vi è il desiderio di risuonare insieme, di tornare a essere uno con la natura e con gli altri, gli uni inscritti negli altri, in un costante derivare. Gli uomini, infatti, provano felicità nell’essere sincronizzati, se mossi insieme da un unico flusso energetico, come accade in molti rituali. 

Pastorale crea un sistema coreografico in cui i danzatori si muovono in ascolto dei segnali dell’ambiente esterno, integrandoli con il pensiero che nasce all’interno del corpo, creando un archivio di gesti e segni, nel tentativo di allinearsi progressivamente verso l’unisono, per raggiungere quella dimensione in cui diversi corpi sono mossi dalla stessa mente. 

Il lavoro ha preso avvio nei mesi di giugno 2018, con due residenze di ricerca negli spazi del CCNR National Choreographic Center De Rillieux-La-Pape di Lione. Alcune tappe in forma di sharing sono state presentate il 16 ottobre 2018 all’interno del festival Questions de danse – KLAP Maison pour la danse di Marsiglia, il 27 novembre 2018 all’interno del festival Più Che Danza e infine a Catania, negli spazi di Scenario Pubblico per la rassegna Scenario Danza. Nel corso del 2019 il progetto è ospite in residenza a Sansepolcro, nuovamente al CCNR National Choreographic Center De Rillieux-La-Pape di Lione, al CID Centro Internazionale per la formazione, la produzione e la promozione della Danza di Rovereto, la Lavanderia a Vapore di Torino, il Teatro Akropolis di Genova, Civitanova Casa della Danza. Il debutto è fissato per il 16 novembre a Torino.

Coreografo

Dopo aver frequentato la Rotterdam Dance Academy, Daniele Ninarello ha danzato con svariati coreografi internazionali. Dal 2007 porta avanti una propria ricerca coreografica e di movimento e presenta le sue creazioni in diversi festival nazionali ed internazionali. Dal 2010 le sue produzioni entrano a far parte della rete Anticorpi Explo in Italia e successivamente all’estero grazie ai progetti Les Repérages e Dance Roads sostenuto da MosaicoDanza/Festival Interplay. Con Rock Rose WoW ha vinto il bando “Teatri del Tempo Presente” promosso dalla Fondazione LIVE-Piemonte Dal Vivo e dal Mibac. Danza al fianco di musicisti e compositori di fama internazionale tra cui Ezio Bosso, Dan Kinzelman e Xenia Ensemble. Con Kudoku, produzione 2016 realizzata insieme al musicista Dan Kinzelman, ha debuttato al Festival internazionale di danza contemporanea della Biennale Danza di Venezia 10, successivamente è stato selezionato per AEROWAVES TWENTY17, per NID Platform 2017 e per il Rencontres Choreographiques - Seine Saint Denis. Con STILL ha vinto il Premio Prospettiva Danza. Fa parte di un progetto più ampio “STILL Body Experience with Digital Brain” che ha vinto il bando ORA! linguaggi contemporanei_produzioni innovative” della Compagnia di San Paolo. Negli ultimi anni collabora come docente con centri nazionali e internazionali tra cui l’University of the Arts di Amsterdam, progetto Da.Re e il Balletto di Roma.
Nel 2018 è stato inoltre selezionato per l'azione Prove d'Autore XL del Network Anticorpi XL.

Compagnia

Compagnia Daniele Ninarello/ Codeduomo

Condividi