(RE)think
dance.

NID New Italian Dance Platform
Reggio Emilia 10-13 October 2019

NID Platform

Re-Garde

Gorizia, Kulturni center Lojze Bratuž, Giovedì 19 ottobre 2017 ore 16.00 -

Durata: 20 minuti

Coreografo: Francesco Colaleo

Interpreti: Francesco Colaleo e Maxime Freixas

Credits: musiche: Charles Aznavour la bohème; Charles Trenet les feuilles mortes;Alva Noto prototypes 2;Tango Vicente Alvarez In collaborazione con: ACS Abruzzo Circuito Spettacolo, Micadanses (Parigi), Tersicorea T.Off, Cie Propos/Studio Lucien, Residenza Idra, Teatro Akropolis, Espace 13, Anticorpi XL

Spettacolo

Gorizia, Kulturni center Lojze Bratuž, Giovedì 19 ottobre 2017 ore 16.00
“Quando la nostra età è tuttavia tenera, egli confonde la sua voce con la nostra, e dei due fanciulli che ruzzano e contendono tra loro, e, insieme sempre, temono, sperano, godono, piangono, si sente un palpito solo, uno strillare e un guaire solo” – Giovanni Pascoli

Re-Garde è uno spettacolo di danza contemporanea che indaga sul senso della vista: dimensione innocente e pulita di uno sguardo che si posa sulle cose e che sa ironicamente divertirsi con la vita. Un’osservazione da fanciullo pascoliano, priva di qualsiasi condizionamento e libera di potersi esprimere ed affermare. In scena due uomini, specchio delle loro proiezioni, sono pronti a subire o ricevere, a dare o perdere, a essere manipolati, provocati, abbandonati. Il corpo è controllato e vigile come lo sguardo, ma non rinuncia a godere di momenti di distensione e respiro. Un ipotetico ed assurdo soggetto noir che ammetta l’esistenza di un colore più gradevole, vicino alla sfera dell’umana e carnale visione della vita in tempi moderni. L’alternanza tra binomi opposti consente di valicare i delicati confini che separano la giovinezza dalla vecchiaia, in un tempo sospeso tra gesto e poesia.

Guarda il trailer

Coreografo

Francesco Colaleo (Napoli, 1988), danzatore e coreografo freelance, inizia i suoi studi di danza classica, moderna e contemporanea presso il Labart T.C.S. di Napoli. Nel 2010 segue, alla Biennale di Venezia, un master di alta formazione per la danza contemporanea. Nel 2011 partecipa al corso di perfezionamento Modem Atelier di Roberto Zappalà. Dal 2010 al 2012 collabora con la Compagnia Zappalà Danza, il Colletivo NaDa di Antonello Tudisco, la Cie Ismael Ivo e la Compagnia Les Danseurs Napolitains. Dal 2013 ad oggi collabora con la compagnia Artemis/Danza Monica Casadei, la Cie Tiziana Arnaboldi, la Cie Anou Skan. Vince, come giovane coreografo, il Fringe di Napoli nel 2013 con In.Corpo.Reo. Nel 2015 viene selezionato, con il duetto Re-Garde, alla vetrina della giovane danza d'autore Anticorpi XL e nel 2016 con il trio Beviamoci su_No Game. Nello stesso anno viene scelto per la seconda edizione di Anghiari Dance Hub.

Compagnia

Nel 1994 Monica Casadei fonda in Francia la Compagnia Artemis Danza, con la quale si trasferisce in Italia nel 1997. Dal 1998 al 2007 la Compagnia è in residenza al Teatro Due-Teatro Stabile di Parma e Reggio Emilia e da maggio 2014 è in residenza artistica presso il Teatro Comunale di Bologna. Ad oggi la Compagnia ha portato in scena oltre trenta creazioni, cui si affiancano le coreografie per numerosi spettacoli teatrali e d’opera lirica. Artemis Danza promuove inoltre opere di giovani autori, tra cui Francesco Colaleo e Maxime Freixas. Dal 2005 Artemis Danza si dedica intensamente alla realizzazione di Artemis Incontra Culture Altre, progetto di residenze artistiche e tournée internazionali che ha dato vita a spettacoli, laboratori, pubblicazioni, reportage e mostre. Parallelamente ha dato vita a Corpo d’opera, progetto di rivisitazione in danza contemporanea dei principali titoli del repertorio operistico, con un focus sulla figura femminile. Ad esso si legano alcune fra le principali produzioni che la Compagnia ha messo in scena negli ultimi anni come Traviata, Tosca X e Carmen K. La Compagnia Artemis Danza è sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Regione Emilia Romagna; per numerosi progetti all’estero dal Ministero degli Affari Esteri e dalla Regione Emilia Romagna - Assessorato alla Cultura e Cultura d’Europa. Nel 2007 è inoltre membro del WDA-World Dance Alliance Europe sotto l’egida del IDC-ITI/UNESCO.

Condividi