(RE)think
dance.

NID New Italian Dance Platform
Reggio Emilia 10-13 October 2019

NID Platform

Springback Assembly – Reggio Emilia

Teatro Municipale Valli - Sala Stampa - Piazza Martiri del 7 Luglio 1, Reggio Emilia - domenica 13 ottobre ore 15:30

Durata: 120 minuti

A cura di: Springback Magazine e Aerowaves 

In occasione della quinta edizione di NID Platform, quindici scrittori provenienti da diversi paesi europei si riuniranno a Reggio Emilia per Springback Assembly, l’assemblea annuale di Springback Magazine.
Oltre ad assistere a spettacoli, approfondire la storia della danza e della letteratura italiana e riflettere sulla poetica più profonda dell’arte coreutica, questo gruppo di osservatori critici si confronterà su alcune macro-tematiche legate al fare e al guardare il movimento oggi. Il contesto culturale e sociale, le connotazioni politiche, il coinvolgimento del pubblico e la libertà di stampa sono solo alcuni dei temi che sicuramente emergeranno nel corso delle quattro giornate e che verranno affrontati durante Springback Assembly.

L’appuntamento è quindi domenica 13 ottobre per conoscere il gruppo di scrittori, partecipare al dibattito ed entrare in contatto con il contributo che il mondo Springback porta alla danza attraverso le sue iniziative Springback Academy, Springback Magazine, Springback Assembly e Springback Exploratorium. 

Per ulteriori informazioni: 

Springback Magazine

Aerowaves

 

Cureranno gli incontri: 

 

Oonagh Duckworth – direttrice Springback Academy 

Sanjoy Roy – redattore Springback Magazine 

Karthika Naïr – poetessa 

 

Con la partecipazione dei giovani autori di Springback Magazine:

 

Annette Van Zwoll | Olandese, vive a Berlino

Beatrix Joyce | Britannica, vive a Berlino

Claire Lefèvre | Francese, vive a Vienna

Claudia Brufau | Catalana, vive a Barcellona

Emily May | Britannica, vive a Berlino

Evgeny Borisenko | Russo, vive a Berlino

Francesco Guazzo | Italiano, vive a Padova

Gaia Clotilde Chernetich | Italiana

Greta Pieropan | Italiana, vive a Bassano

Irina Glinski | Scozzese, vive a Edinburgo

Lotte Wijers | Olandese, vive ad Amsterdam

Lucia Fernandez 

Marie Pons | Francese, vive a Lille

Ori Lenkinski* (tbc) | Tel Aviv

Roisin O’Brien | Scozzese, vive a Glasgow

 

 

Oonagh Duckworth

Inglese di nascita, cresciuta a Londra, in età adulta Oonagh Duckworth ha trascorso l’età adulta tra Parigi e Bruxelles, dove vive tutt’ora. 

A partire dagli anni ottanta, è stata danzatrice freelance, giornalista culturale, produttrice e programmatrice.

Come producer ha lavorato con diverse compagnie di danza indipendenti, mentre in qualità di programmatrice ha lavorato con istituzioni affermate, quali il Centro Pompidou a Parigi e il teatro The Place di Londra. Attualmente gestisce diversi progetti tramite la sua organizzazione, The Tinderbox, tra cui il precursore di iniziative di danza collettiva, Bal Moderne. È anche co-curatrice di un festival biennale di arte negli spazi pubblici, “RECOmmerce”, e moderatrice di dibattiti e incontri al teatro Brigitines di Bruxelles. Come giornalista ha collaborato con The Guardian, Elle Magazine, The Evening Standard, City Limits e Time Out, e con le pubblicazioni The Bulletin e Flanders Today. È inoltre direttrice della Springback Academy.

***

Sanjoy Roy

Sanjoy Roy scrive di danza per il quotidiano britannico Guardian dal 2002, e ha collaborato a molte altre pubblicazioni tra cui il New York Times, New Statesman, Dance Gazette e Dancing Times; è inoltre inviato a Londra per la rivista Dance International. È stato redattore di produzione e book designer per Dance Books Ltd, per cui è stato anche co-editore della rivista Dance Now. Ha scritto le celebri guide di danza Step by step del Guardian, e ha ideato e sceneggiato l’amatissima serie animata Planet Dance: a visitor’s guide to contemporary dance. Ha fatto parte delle giurie di Premio Equilibrio (Italia), Place Prize (Regno Unito) e PECDA (India). Quest’anno ha condotto il podcast Surface Tension per Shobana Jeyasingh Dance, in occasione del 30° anniversario della compagnia. Dal 2014 è mentore di scrittura alla Springback Academy e redattore della rivista Springback Magazine, dedicata alla nuova danza indipendente in Europa, fondata nel 2018. I suoi scritti sono disponibili online su sanjoyroy.net.

***

Karthika Naïr

Produttrice e programmatrice di danza e poetessa, Karthika Naïr è autrice di diversi libri, tra cui The Honey Hunter, illustrato da Joëlle Jolivet e pubblicato in inglese, francese, tedesco e bangla. “Until the Lions: Echoes from the Mahabharata”, la sua rivisitazione del Mahabharata a più voci, nel 2015 ha vinto il premio Tata Literature Live – sezione narrativa. Nel 2016 è stato selezionato per il premio letterario Atta Galatta (India) e molto apprezzato in occasione del premio Forward Prizes (Regno Unito). Nell’ottobre dello stesso anno, alla Comédie-Française l’attrice Françoise Gillard ha interpretato le traduzioni francesi del libro come parte del ciclo “Grenier des poètes”, e il coreografo Akram Khan ne ha adattato il capitolo “Amba/Shikhandi” in uno spettacolo di danza, intitolato appunto “Until the Lions”. Un altro adattamento, questa volta per l’opera, sarà presentato in anteprima all’Opéra national du Rhin a marzo 2020. 

 Sempre nell’ambito della danza, Karthika Naïr ha collaborato con Sidi Larbi Cherkaoui e Damien Jalet come produttrice esecutiva degli spettacoli “Babel(words)”, “Puz/zle” – entrambi vincitori del prestigioso Olivier Award – e “Les Médusées di Jalet”, una serie di performance che si sono tenute al Museo del Louvre. È inoltre co-fondatrice della compagnia Eastman di Cherkaoui. È stata la principale sceneggiatrice del pluripremiato “DESH” (2011), l’assolo di Akram Khan, e del suo adattamento per ragazzi, “Chotto Desh” (2015).

 

*L’incontro è riservato agli operatori del settore accreditati a NID Platform.  

 

 

Condividi